martedì

fragile




Pierre-Auguste Renoir, The Thinker, 1877 / photo: Martina De Nale - Rimini 2011 / tomatos / Vincent Van Gogh, Girl in the woods, 1882

domenica

dolce dormire




flowers/ The Daydreamer, Egon Schiele/ morning

domenica mattina

avevamo scoperto il collante segreto che teneva unita ogni cosa
in uno spazio perfetto, dove il rumore non veniva a disturbarci
il nostro mondo era completamente pieno.

screenshot and text from Candy - directed by Neil Armfield
music: Sugar Man - Sixto Rodriguez

domenica pomeriggio

Un po' più a sud di me c'è questa ragazza che è davvero molto bella.
Abita qui e lì ma si porta sempre dietro i suoi grandi occhi scuri che trasformano in magia tutto quello che toccano. Questa ragazza davvero molto bella si alza a volte tardi a volte presto al mattino in inverno, e anche se è a casa sola non si sente sola mai. Prende un pentolino e mette a bollire un po' di acqua per il tè. Avrà sicuramente dei biscottini davvero molto buoni, piccoli, con dei pezzetti forse di noce e cioccolato.
Lei è leggerissima, ha i capelli non troppo scuri ondulati e degli abitini dai colori a volte caldi a volte freddi, ma sempre morbidi e semplici, che cadono sul corpo senza troppe pretese, ogni tanto azzardando una scollatura che permette al sole di baciarle il petto. Sanno sempre di dolcezza.
Questa ragazza davvero molto bella conosce il greco e il latino come le sue tasche piene di sorrisi, ma si vergogna a dirlo perchè non tutti lo sanno e lei non vuole sembrare migliore.
Con lei si parla della vita, a volte di poesia, a volte di letteratura, di musica, di pittura, di cucina, ma sempre con quel respiro leggero che ti accarezza, e ti fa imparare quello che non sai, e ti fa raccontare quello che conosci, e lei sa stupirsi come una bambina. Una bambina davvero molto bella.

giovedì

/







painting1: Vincent Van Gogh, Le méridienne, 1889/ drawings 2-4-6: Steve Lambert/ painting3: Henri Gervex, Rolla, 1878/ painting5: Vincent Van Gogh, La chambre de Van Gogh à Arles, 1889/ painting7: Felix Vallotton, Private Conversation, 1898

martedì

blue (like ice and desire)



blue is also my love
for you


photo1-3: Martina De Nale/ painting2: Marc Chagall, Blaue Landschaft

domenica

martedì

domenica

domenica mattina

la domenica mattina mi alzo presto perchè sono la più vecchia di tutti e il sabato sera non esco.
io il sabato sera sto a casa con uno o due amici e mi bevo una bottiglia di bianco fermo mangiando torta al cioccolato.
poi gli altri guardano un film sulle favelas argentine ma io sono troppo vecchia e allora mi addormento subito. mi addormento subito sotto la copertina di pile, e mentre mi addormento penso che sono felice di addormentarmi.
poi la domenica mattina, appunto, mi sveglio prima di tutti.
la casa ha quella luce azzurrina e puzza un po' di fumo.
la cucina raccoglie i residui della notte: un piccolo vasetto di marmellata ai lamponi, della carta stagnola, un biglietto da visita di un istruttore di thaiboxe, mezza noce di cocco.
scelgo la tazza più bella, che sono ancora tutte pulite nel cassetto, e mi faccio il caffè.
io la domenica mattina ballo da sola.